Mandorla

mandorle

Originaria dell’Asia centro occidentale e ampiamente presente nell’antica Grecia, l’albero di mandorlo venne introdotto dai Fenici in Sicilia, dove si diffuse diventando una pianta tipica del bacino mediterraneo.

Nei secoli e specialmente nel mediterraneo, le mandorle erano considerate per le loro proprietà curative, stimolanti e afrodisiache nella preparazione di filtri d’amore. Ancora oggi il loro valore simbolico è mantenuto vivo dall’usanza di regalare confetti di mandorle in occasione di matrimoni e battesimi come segno di prosperità.

Le mandorle sono un alimento completo e salutare, con proprietà antisettiche, remineralizzanti e lassative. Presentano un alto contenuto di proteine, grassi insaturi, vitamine del gruppo B, vitamine E, fibre e sali minerali tra cui in maggior concentrazione potassio, fosforo, calcio e magnesio.

Meglio acquistarle ancora nel guscio perché conservano meglio le loro proprietà nutrizionali e tendono a irrancidire meno velocemente. Una volta aperte vanno consumate rapidamente e conservate al fresco e al buio, lontane da fonti di calore, proprio perché si deteriorano facilmente.

Vengono utilizzate in cucina nella preparazione di piatti dolci ma anche salati.

Barchette di zucchina

zucchine ripiene

Ingredienti

(2/3 persone)

Zucchine 3

Barattolo di tonno al naturale 1, 2

Olive taggiasche

Provola

Pan grattato

Grana grattugiato

Sale

Preparazione

Spuntate le zucchine, lavatele e dividetele in due tronchetti ciascuna. Fate bollire le zucchine per 5 minuti, quindi fatele sgocciolare e con un cucchiaio delicatamente rimuovete la polpa.

Amalgamate in una ciotola la polpa, il  tonno, un pizzico di sale, la provola tagliata a cubetti, le olive snocciolate, un pò di grana e il  pan grattato. Farcite le barchette con il composto e disponetele in una teglia anti aderente con un po d’olio e cospargetele di grana.

Mettete le barchette in forno a 180° per 10 minuti, poi trasferitele ancora calde in un bel piatto da portata e servite a tavola.

IMG_5128IMG_5609IMG_5614IMG_5621

Zucchine

foto zucchina (1)

La pianta che produce le zucchine è originaria dell’America centro-meridionale ed appartiene alla stessa famiglia dei meloni, dei cetrioli e delle zucche gialle, cioè alle cucurbitacee. A livello europero l’Italia è uno dei maggiori produttori di zucchine.

Contengono molte vitamine A, C ed E, carotenoidi ed acido folico. Sono riconosciute come rimedi molto utili per infiammazioni urinarie, insufficienze renali, dissenteria, stipsi, affezioni cardiache e diabete. Fin dall’antichità venivano consumate per favorire il sonno, rilassare la mente e rinvigorire. La vitamina A contenuta nelle zucchine inoltre giova alla pelle, ne favorisce l’abbronzatura e ne combatte l’invecchiamento. Le zucchine forniscono poche calorie e sono costituite da oltre il 90% di acqua, per questo in cottura si riducono molto di volume.

Le stagioni principali per consumarle sono la primavera e l’estate, perché hanno più gusto  e meno semi, anche se è possibile trovarle in vendita tutto l’anno. Le zucchine sono ideali come contorni leggeri in accompagnamento a carne, pesce, uova e  formaggio. Nei primi piatti le si utilizzano con pasta, risotti e minestroni. Possono essere inserite anche nel ripieno delle torte salate e delle frittate.