Zucca

zucca

cropped-pentola-ok-21.jpg La zucca è protagonista indiscussa di questo periodo e richiama tutti i colori dell’autunno con le sue varie sfumature dal verde, al giallo all’arancione. Questo ortaggio presente in moltissime culture diverse, si presta nella preparazione di numerosi piatti sia dolci che salati oltre ad essere espediente ideale per realizzare sagome mostruose ed illuminare la notte di Halloween!

La zucca è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee, esistono tante varietà ma le più conosciute sono identificate dal genere Cucurbita e dal genere LagenarieLa pianta è caratterizzata dal fusto rampicante fino a 7 metri, dai fiori che sono di colore giallo e dal frutto che è appunto la zucca. La zucca varia per dimensioni, per colore verde, giallo o arancione e per il tipo di superficie che può essere liscia o rugosa. La sua polpa è arancione e al suo interno l’ortaggio contiene numerosi semi. Questa pianta si adatta ad ogni tipo di terreno e predilige un clima temperato e caldo la cui temperatura varia dai 18 ai 24 gradi.

Le sue origini provengono dall’ America Centrale, i semi più antichi sono stati ritrovati in Messico e risalgono al 7000/6000 a.c. In nord America era l’alimento base della diete degli indiani, proprio da loro i primi coloni impararono a coltivare la zucca; insieme alle patate e al pomodoro, è stato uno dei pochi primi ortaggi ad essere importato in Europa dopo la scoperta dell’America.

In cucina sono infinite le ricette in cui può essere utilizzata ed è proprio per il suo sapore dolce che si adatta per la preparazione di piatti sia dolci che salati. Può essere cotta a vapore o bollita per preparare zuppe o minestre, cotta in padella con un giro d’olio, sale e pepe, ottima come contorno. Inoltre la zucca è molto utilizzata per preparare risotti, i conosciutissimi tortelli di pasta all’uovo con amaretti e zucca e per preparare mostarde e marmellate.

La zucca è un ortaggio tipico del periodo autunnale, la sua stagionalità inizia a settembre fino a novembre. Esistono diverse varietà della zucca, le più conosciute sono la cucurbita maxima appiattita all’apice con buccia verde e spessa e polpa gialla e dolce; la cucurbita moscata con forma allungata e rigonfia all’estremità, buccia verde scuro o arancio e polpa dolce tendente al giallo arancio; la cucurbita pepo di cui ne fanno parte le zucchine; la Lagenaria è una zucca ornamentale.

Al momento dell’acquisto la zucca deve avere alcune caratteristiche: deve essere soda ma dando dei leggeri colpetti, deve emettere un suono sordo che vuol dire matura al punto giusto. La buccia deve essere ben pulita e non deve presentare ammaccature. Può essere conservata in un ambiente al buio, fresco ed asciutto. Se la si compra a pezzi bisogna fare attenzione che la parte tagliata ed esposta all’aria non sia troppo asciutta, segno che il taglio è vecchio e che i semi siano umidi e scivolosi.

Virtù terapeutiche. La zucca è un alimento ipocalorico, ciò è dovuto all’alto contenuto di acqua presente, contiene una percentuale bassa di carboidrati, proteine e grassi. Mentre è molto ricca di sali minerali, di proteine A e betacarotene. E’ indicata nella prevenzione delle malattie degenerative dell’apparato digerente e per l’idratazione della pelle. Consigliata durante le diete dimagranti e disintossicanti. Particolarmente diuretica è consigliata agli ipertesi. Inoltre la pianta, grazie alle innumerevoli proprietà benefiche, viene assai utilizzata anche in ambito erboristico e cosmetico.

Annunci