Orata in “umido”

orata

pentola ok 2 Ieri avevo proprio voglia di mangiare per pranzo del pesce fresco, così sono andata al mercato vicino casa ed ho comprato una bella orata. Avevo dubbi su come cucinarla e ho pensato che il miglior modo, per non rischiare di seccare la carne del pesce, fosse di cucinarla “in umido”. Il risultato? Direi ottimo! Ingredienti Orata fresca 1 Pomodorini a ciliegia Prezzemolo Pepe nero a grani Aglio Sale Preparazione Quando comprate l’orata fatevela direttamente sviscerare. Lavatela bene e infilate nel suo ventre un ciuffetto di prezzemolo e uno spicchio d’aglio tagliato in due pezzi. Sistematela in una pentola anti aderente che la contenga giustamente, salatela esternamente, aggiungete i pomodorini a ciliegia, alcuni interi altri tagliati a due pezzi, un giro d’olio, il pepe nero e bagnatela con del vino bianco. Copritela con il coperchio e fatela cucinare a fuoco medio per circa 3o minuti, lasciando sfumare dolcemente il vino bianco. Appena pronta tagliate tutte le pinne e squamate il pesce.  Poi basterà trovare il punto giusto della lisca e sollevare la parte superiore aprendola in due parti. Adagiatele sul piatto aggiungendo i pomodorini e il sugo formatosi all’interno della pentola. Servite a tavola!

Annunci