Radicchio

RADICCHIO copyatavolaconlu.jpg Elegante e avvolgente cespo dalle mille sfumature di rosso, dal delicato gusto amarognolo, il radicchio trasforma ogni piatto in una vera avventura gourmand, portando in tavola l’ultimo regalo dell’inverno che se ne va.

Il radicchio è un ortaggio caratterizzato da foglie ed appartiene al gruppo delle cicorie. Alcuni storici ritengono che il radicchio sia una pianta di origine orientale, che fu poi introdotta nei territori della Repubblica di Venezia alla fine del XIV secolo e coltivata per la prima volta nella provincia di Treviso a partire dal XVI secolo. Per secoli il radicchio è stato considerato il cibo dei poveri, ma nel tempo si trasformò in un pregiato ortaggio invernale ed assunse un’importanza commerciale a partire dalla metà del XIX secolo.

In cucina il radicchio può essere impiegato in vari modi: per preparare insalate crude, per antipasti sfiziosi come il radicchio in pinzimonio, oppure come contorno saltato in padella o ai ferri. Ottimo come ingrediente principale per risotti, tra cui il famosissimo connubio radicchio e gorgonzola; ideale nella pasta, gnocchi con crema di radicchio e noci, spaghetti radicchio, cacio e pepe.

La stagionalità del radicchio è prevalentemente invernale, infatti lo si trova da ottobre a febbraio. Esistono vari tipi di radicchio in base alla forma e al colore della foglia.

Radicchio rosso: ha le foglie di colore rosso e la nervatura centrale ben sviluppata di colore bianco. Ne fanno parte il rosso di Treviso (che si divide nelle due varietà: precoce e tardivo), il rosso di Verona ed il rosso di Chioggia. Radicchio variegato: è caratterizzato invece da foglie di colore rosso e bianco con presenza sul fondo di striature di colore verde-giallastro, la nervatura centrale è in genere meno sviluppata rispetto a quella dei radicchi rossi; a questo gruppo appartengono il variegato di Castelfranco e il variegato di Chioggia. Esiste infine la varietà radicchio rosa dal gusto delicato come il radicchio di Lusia (Rovigo). (Vedere immagini sopra in senso orario).

Le proprietà benefiche del radicchio sono molte; innanzitutto depurative, grazie all’alto contenuto di acqua pari al 94%, inoltre la presenza di fibre favorisce la digestione e il buon funzionamento dell’intestino. Ha poche calorie, infatti viene indicato per le diete a regime alimentare controllato. Il radicchio è anche ricco di antiossidanti che frenano i processi di invecchiamento cellulare della pelle ed è indicato a chi ha problemi cutanei, di artrite e reumatismi. Infine apporta benefici al sistema nervoso contrastando i disturbi legati all’insonnia.