Crepes radicchio e taleggio

Crepesradicchioetaleggio_atavolaconlu.2657pentola ok 2 Questo fantastico ceppo, il radicchio dalle mille sfumature di rosso, oltre ad essere impiegato per insalate, pinzimonio, risotti o alla griglia, può essere un ottimo ripieno per delle crepes veramente deliziose. Ve lo propongo in abbinamento con il taleggio dal gusto deciso, che sciogliendosi avvolgerà il radicchio e si fonderà con il sapore delle crepes rendendole una prelibatezza da provare.

Ingredienti

(per 4 persone)

Farina 250 gr

Uova n.3

Latte 50 dl

Sale mezzo cucchiaino

Noce moscata q.b.

Radicchio di Verona 200 gr

Scalogno n.1

Taleggio 200 gr

Parmigiano Reggiano grattugiato100 gr

Burro 30 gr

Olio extra vergine d’oliva q.b.

Preparazione

In una terrina sbattere con una frusta le uova, un pizzico di sale e il latte, dopo aggiungere la farina setacciata continuando a mescolare tutto, fino ad ottenere un impasto liscio e senza grumi. Coprire l’impasto e fare riposare al fresco almeno 30 minuti.

In una padella rosolare lo scalogna tritato con un giro d’olio, unire il radicchio pulito e tagliato a striscioline salare appena e cuocere per almeno 10 minuti, finché lo scalogno sarà morbido. Togliere dal fuoco.

In una padella (diametro 18/20cm) ben calda e spennellata di burro versare un mescolino di impasto, facendolo roteare in modo che si distribuisca uniformemente. Cuocere per un minuto, capovolgere la crepe e cuocere ancora per qualche istante. Proseguire in questo modo fino ad esaurire l’impasto.

Farcire le crepes con due cucchiai di ripieno e qualche cubetto di taleggio e piegare a metà, disporre le crepes in un teglia leggermente imburrata. Cuocere le crepes radicchio e taleggio, spolverizzate con del parmigiano reggiano, in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti. Servire le crepes al radicchio e taleggio ancora calde.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Cocktail di Anguria

DSC_0413pentola ok 2 L’anguria è la protagonista indiscussa dell’estate, sinonimo di convivialità e di allegria! E’ fonte di ispirazione di questo cocktail che ho pensato di proporvi: cocktail di anguria aromatizzato all’anice stellato. Questa versione fresca e dissetante, saprà conquistarvi! Ottima per ogni occasione come aperitivo o come drink per un dopo cena tra amici.

Ingredienti

(per 4 persone)

Anguria 1 kg

Succo di 2 arance

Succo di 2 Lime

Lime n.1

Rum 30 cl

Anice stellato 7 pezzi

Preparazione

Tagliate a pezzetti la polpa di anguria, eliminando i semi. Mettetela in un contenitore e surgelatela per 5 ore. Nel frattempo immergete per 3 ore tre pezzi di anice stellato nel succo di arancia. Dopodiché frullate la polpa di anguria con il succo di lime, con il succo di arancia eliminando i pezzi di anice e il rum. Versate il cocktail di anguria nei bicchieri, posti in frigorifero prima dell’utilizzo, e guarnite con le fette di lime e dell’anice stellato.

 

Fagottino di pasta fillo con uova di quaglia

Fagottino pasta fillo.JPG

pentola ok 2 Questa ricetta può essere considerata una rivisitazione della classica torta pasqualina, ed è proprio per questo che ve la propongo come un ottimo entrée per il pranzo pasquale. E’ un fagottino di pasta fillo croccante e dal gusto delicato, che avvolge una nuvola di ricotta, teneri spinaci e l’uovo di quaglia dal gusto tenue.

Ingredienti

(per 10 fagottini)

Pasta Fillo 240 gr (8 fogli)

Spinaci teneri 120 gr

Uova di quaglia n.10

Ricotta vaccino 200 gr

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio extravergine d’oliva

Aceto balsamico

Rametto di timo

Preparazione

Lavate e asciugate gli spinaci, a parte in una ciotola unite alla ricotta il pepe nero. Decidete liberamente quanti strati di pasta fillo* da utilizzare, considerando che più strati sceglierete e più croccante sarà il fagottino.

Sovrapponete un foglio sull’altro e usando un coltello affilato ritagliate delle strisce larghe 8-10 cm sulla cui base inferiore distribuirete un cucchiaio di ricotta, gli spinaci e l’uovo di quaglia crudo. Prendete l’angolo inferiore della striscia e ripiegatela a formare un triangolo verso il lato più lungo. A questo punto piegate su se stesso il triangolo e ripetete l’operazione fino ad esaurire la striscia di pasta o in base agli strati che avrete stabilito.

Oppure potrete formare dei quadrati, inserire il ripieno e sovrapporre tanti più strati di pasta desiderati.

Disponeteli su una teglia  foderata con carta forno e spennellate la superficie con del burro fuso in modo tale da sigillare bene la chiusura. Infornate i fagottini in forno preriscaldato a 180 °C per 15 minuti.

Appena pronti toglieteli dal forno, impiattateli su un letto di spinaci e con delle gocce di crema di aceto balsamico li rendere più accattivanti. Il vostro antipasto pasquale è servito!

fagottino1  Fagottino2.jpg   fagottino 3.jpg

*La pasta fillo non è altro che una variante della più nota pasta sfoglia, con la differenza che viene prodotta senza aggiunta di grassi. Viene forgiata in sottilissimi fogli che permettono una cottura in tempi assai ridotti. Una pasta della tradizione gastronomica del Medio Oriente e della penisola balcanica, che può essere impiegata sia fritta che al forno. Contraddistinta da un sapore equilibrato, può essere usata sia per la preparazione di piatti dolci sia per quella di piatti salati.

Crostone di pane con spinaci

Crostone di pane con spinaci

atavolaconlu.jpg Le ricette che si possono preparare con i crostoni di pane sono tante e tutte ottime per ogni occasione. Qui vi propongo un’idea sfiziosa per preparare in pochissimo tempo un antipasto gustoso oppure uno stuzzicante aperitivo.

Ingredienti

Spinaci 350 gr

Porro n.1

Pinoli 30 gr

Formaggio pecorino 2 cucchiaini

Sale q.b.

Olio extra vergine d’oliva q.b.

Pane di grano duro n.10 fettine

Preparazione

Sbucciate e lavate in abbondante acqua gli spinaci, poi fateli bollire. Nel frattempo fate un leggero soffritto con il porro. Appena gli spinaci saranno pronti, scolateli e frullateli insieme al soffritto di porro, al formaggio aggiungendo un pò di sale e pinoli; il composto dovrà avere la consistenza di una purea.

Tagliate a fettine non troppo sottili il pane e fatelo abbrustolire per qualche minuto sulla griglia. Spalmate le fettine con il composto di spinaci e serviteli con qualche fogliolina di spinaci e con un paio di pinoli.