Torta salata all’erbette di campo

torta-salata_atavolaconluatavolaconlu.jpg La torta salata è un piatto molto versatile che si può realizzare in vari modi. Qui vi propongo la mia ricetta con la pasta brisè e un ripieno cremoso a base di erbette di stagione e ricotta. Le erbette che ho scelto sono gli spinaci per il loro sapore dolciastro con un retrogusto amarognolo, il tarassaco dal sapore amaro e le bietole dal sapore delicato. Tutte unite all’aroma forte dell’aglio, al gusto rotondo del Parmigiano e alla cremosità della ricotta danno vita a un ripieno leggero ma ricco di sapore!

Ingredienti

(per 8 persone)

Pasta Brisè 2 rotoli

Spinaci 250 gr

Tarassaco 200 gr

Bietola (Erbette)250 gr

Ricotta 300 gr

Formaggio caprino fresco 120 gr

Uova 2

Aglio 1

Latte 1 cucchiaio

Parmigiano 40 gr

Noce moscata q.b.

Olio extravergine d’oliva q.b.

Sale q.b.

Pepe nero macinato q.b.

Preparazione

Lavate le verdure e lasciatele sgocciolare. In una padella con un giro d’olio fate rosolare l’aglio, unite le verdure, salate e portatele a cottura lasciando evaporare il liquido che si è creato. Tritate le verdure, aggiungete la ricotta, il formaggio caprino e le uova sbattute, mescolate bene tutti gli ingredienti, aggiungete la noce moscata e aggiustate di sale e pepe.

Stendete il rotolo di pasta brisè su una tortiera (senza eliminare la carta) e distribuite il ripieno. Spennellate i bordi con un filo d’acqua, coprite con il secondo rotolo e sigillate i bordi con le dite. Trasferite la torta salata in forno preriscaldato e fatela cucinare a 200° per 20 minuti. Quando la torta salata avrà raggiunto un colore dorato, allora è pronta! Per sicurezza prima di toglierla dal forno controllate la parte inferiore che dovrà avere anche essa un colore dorato.

Annunci

Insalata di riso ai frutti di mare

Insalata di risoatavolaconlu.jpg L’insalata di riso è un tipico piatto estivo, facile e veloce da preparare. E’ un piatto molto versatile infatti si può preparare con svariati ingredienti, l’importante è non esagerare per non mescolare troppi sapori. La mia ricetta nasce dalla voglia di mangiare qualcosa di fresco, leggero e a base di pesce! Ho scelto quindi di usare il riso integrale dal sapore delicato che ben esalta il gusto dei frutti di mare.

Ingredienti

(per 4 persone)

Riso integrale 350 gr

Totani 250 gr

Gamberetti 250 gr

Pomodori datterini 200 gr

Piselli 150 gr

Olive Itrana o meglio conosciute di Gaeta 100 gr

Prezzemolo q.b.

Olio extravergine d’oliva q.b.

Sale q.b.

Aglio 1 spicchio

Cipolla q.b.

Pepe nero q.b.

Preparazione

Lessate il riso integrale al dente in abbondante acqua bollente salata, poi scolatelo e fatelo raffreddare in una ciotola. In un’altra pentola, fate lessare i piselli in acqua bollente per circa 15 minuti, scolateli e immergeteli subito in acqua e ghiaccio. Poi in una ciotola tagliate a rondelle i pomodori datterini e le olive, conditeli con un pò di sale e un giro d’olio.

Nel frattempo iniziate a cucinare il pesce: sgusciate e lavate i gamberetti, fateli saltare in padella per qualche minuto, con uno spicchio d’aglio e un giro di olio. In un’altra padella preparate i totani, precedentemente puliti, fateli  rosolare con un po’ di cipolla e a fine cottura aggiungete del pepe nero, infine del prezzemolo. A questo punto fate raffreddare anche il pesce.

Appena tutti gli ingredienti si saranno raffreddati è arrivato il momento di comporre la nostra insalata di riso ai frutti di mare. In una ciotola da portata, unite al riso tutti gli ingredienti: piselli, pomodori e olive, totani e gamberetti. Assaggiate e aggiustate di sale e olio,  prima di servire a tavola questa meraviglia di sapori!

Con questa ricetta partecipo alla Giornata Nazionale dell’ Insalata di Riso del Calendario del Cibo Italiano, la cui ambasciatrice è Annalena De Bortoli organizzato dall’AIFB, Associazione Italiana Food Blogger.

Torta rustica ai carciofi e pancetta

Torta di carciofi, carciofi

cropped-pentola-ok-21.jpg Eccovi un’altra ricetta ai carciofi, ortaggio che prevale in questo periodo su tutte le tavole ed è così versatile da stimolare la creatività culinaria a creare sempre nuovi piatti. E’ una ricetta semplice e veloce da preparare con una base di pasta brisée ed un ripieno di carciofi, pancetta dolce e caciottina affummicata che abbraccia gli ingredienti conferendogli un sapore veramente gustoso!

Ingredienti

(per 4 persone)

Carciofi 4

Pancetta dolce 150 gr

Caciotta affummicata

Pasta brisée 2 rotoli

Olio extravergine di oliva

Sale

Pepe

Aglio 1 spicchio

Rosmarino 1 rametto

Vino bianco 1/2 bicchiere

Preparazione

Sbucciate e lavate i carciofi, poi fateli cucinare in una padella con un giro d’olio, lo spicchio d’aglio in camicia e il rosmarino, quasi a fine cottura bagnateli con il vino, facendolo sfumare. Fate raffreddare i carciofi e nel frattempo fate saltare in un’altra padella la pancetta con un pò di pepe nero e un pò d’olio. Stendete un rotolo di pasta brisée in una tortiera ricoperto con della carta da forno, bucherellate la pasta e disponete i carciofi, la pancetta e la caciottina tagliata precedentemente a cubetti. Rivestite la torta con l’altro rotolo di pasta brisée e fatela cucocere in forno preriscaldato a 200° per 20/25 minuti. Sfornate, lasciatela raffreddare un pò e servitela ancora calda.

torta ruscita 1   torta rustica 2   torta rustica 3

 

Soufflè ai carciofi

soufflè ai carciofi, carciofi

cropped-pentola-ok-21.jpgI carciofi dal cuore tenero portano sulla tavola la primavera con gustosi contorni, torte salate e soufflè. Questo piatto vi metterà decisamente a dura prova, ma se seguirete le istruzioni con attenzione sono sicura che ci riuscirete e alla fine risulterà più semplice del previsto.

Ingredienti

(per 4 persone)

Uova 4

Carciofi 3-4

Formaggio pecorino 10 gr

Olio extra vergine di oliva

Sale

Pepe

Burro per gli stampi

Preparazione

In una padella antiaderente, a fuoco basso, fate soffriggere 3/4 cucchiai di olio con un po’ d’aglio, aggiungete poi i carciofi, sbucciati e tagliati precedentemente, del sale e del pepe e fateli cuocere per 10 minuti. Tritate un rametto di prezzemolo che aggiungerete ai carciofi a fuoco spento.

In una ciotola sbattete a neve gli albumi*con un po’ di sale. In un’altra ciotola sbattete i tuorli, aggiungete i carciofi e il formaggio pecorino e mescolate bene tutto. Dopo disponete delicatamente sopra i tuorli gli albumi montati a neve e con una spatolina delicatamente ribaltate il composto cercando di mantenere l’effetto schiumoso dei bianchi. Imburrate gli stampi, in modo che il soufflè non si attacchi e infarinateli (cosi il composto salirà facilmente). A questo punto potete versare il composto negli stampi, riempiti non oltre i due terzi. Infornate a forno preriscaldato, a 180° per 25 minuti. Servite a tavola ancora caldo!

Attenzione! Non aprite lo sportello del forno durante la cottura in quanto il soufflè potrebbe afflosciarsi, perché un abbassamento brusco della temperatura fa contrarre l’aria presente all’interno delle bolle che sostengono il peso del composto.

*Per ottenere un soufflè riuscito vi suggerisco un segreto che ho appreso leggendo un’ottima guida di gastronomia molecolare, si intitola ” I segreti della pentola” di Hervè This. Il segreto consiste nel montare a neve gli albumi il più possibile. Questo fa sì che le bolle inizialmente grandi diventino molto piccole, più le bolle sono piccole più la spuma è compatta e riesce a sostenere meglio il peso del composto dei tuorli e carciofi. Tutto questo è un processo chimico in cui le parti più leggere, le bolle, salgono in superficie e la parte liquida dell’albume rimane sul fondo; inoltre l’aggiunta del sale contribuisce a rendere le bolle più stabili per affetto della coagulazione delle proteine intorno alle bolle.

carciofi   IMG_6957   IMG_6970   IMG_6973   IMG_6976   IMG_6978